Le nostre origini

Capri

Capri: la storia parte da qui

Capri, l'Isola Azzurra nel cuore del mediterraneo.

Il suo charme ha incantato grandi nomi del jet set internazionale, star del cinema, ma anche poeti, sovrani, scrittori e cantanti.

La fama di Capri risale ai tempi dell'Impero Romano: Cesare Augusto fu tra i primi ad apprezzarla, seguito dall'imperatore Tiberio che la scelse come sua dimora.

Ma sono gli anni '50 che ne decretano la fama mondiale: gli anni del dopo guerra e della Dolce Vita in cui sull'Isola si respira gioia di vivere, eccentricità, spensieratezza.

Imperava qui la libertà di affermare i propri gusti contro la standardizzazione industriale, la voglia di godersi appieno la vita, di partecipare a serate all'insegna della musica e della convivialità.

Capri

Due grandi uomini, un'unica passione

Chantecler è la storia di una grande amicizia tra Pietro Capuano e Salvatore Aprea, due uomini molto diversi tra loro, entrambi speciali. Pietro Capuano, soprannominato da tutti Chantecler per la sua abitudine di festeggiare fino all'alba, era un uomo dotato di una personalità stravagante. Un dandy, erede di una nobile famiglia di gioiellieri napoletani, che sapeva incantare gli ospiti delle sue memorabili feste.

Salvatore Aprea era un giovane caprese, testardo e ribelle. Nonostante gli studi in giurisprudenza decise di dedicare la sua vita all'arte e soprattutto all'Alta Gioielleria. Una mente creativa che ha saputo sfruttare la sua immaginazione visionaria per realizzare capolavori di mirabile manifattura.